http://circolocabana.sitiwebs.com/


Non si può morire così...
Stefano Frapporti era un muratore di 48 anni. Il 21 luglio 2009 andava in giro in bicicletta quando è stato fermato da due carabinieri in borghese per un'infrazione stradale. Portato in carcere perché sospettato di spaccio non uscirà mai vivo dalla cella.

Questo blog nasce dalla volontà della famiglia di ottenere chiarezza su quel che è successo a Stefano e per chiedere che venga fatta giustizia.



ASSEMBLEA PUBBLICA TUTTI I MARTEDI' DALLE 20.00 ALLA SEDE DELL'ASSOCIAZIONE "STEFANO FRAPPORTI" IN VIA CAMPAGNOLE 22.

giovedì 7 gennaio 2010

Manifestazione nazionale contro gli omicidi di Stato


L'assemblea parenti, amici e solidali di Stefano Frapporti, ha deciso di partecipare alla manifestazione nazionale contro gli omicidi di Stato che si terrà a Livorno il 16 gennaio convocata da Maria Ciuffi, mamma di Marcello Lonzi, giovane ucciso nel carcere "Le Sughere" di Livorno nel 2003, per chiedere verità e giustizia.
A Maria si sono uniti tanti altri familiari di vittime dello Stato: saranno presenti i familiari di Carlo Giuliani, Federico Aldrovandi, Aldo Bianzino, Manuel Eliantonio, Stefano Cucchi, Riccardo Rasman, Niki Gatti.

Anche da Rovereto stiamo organizzando il viaggio in pullman, il costo varierà in base al numero dei partecipanti e perciò potremo essere più precisi solo dopo aver raccolto le adesioni (entro il 12 gennaio!).

Per maggiori informazioni sulla trasferta, o per prenotarsi, si prega di contattare Graziella ai seguenti recapiti:

Telefono: 0464-438999 - ore pasti

1 commento:

  1. Un gran cosa aver partecipato al corteo !!

    RispondiElimina